Emergenze

10 articoli

Un ponte per le emergenze

ProCivARILa nostra sezione ha all’interno un gruppo di volontari che fanno parte dell’associazione ARI – Radio Emergenze Scandicci che in quanto tale assicura le comunicazioni radio ed il coordinamento dei soccorsi in caso di calamità in stretto contatto con il Comune di Scandicci e le altre associazioni di volontariato. L’idea di installare un ponte radio è nata principalmente dall’esigenza di poter collegare la zona sud di Firenze, in particolare tutti i comuni inclusi nell’area denominata “Colli Fiorentini” fino al comune di Greve in Chianti.

ik5asn montaggio delle antenne
Vai all'album fotografico
Il ponte radio è dislocato nelle colline a sud di Scandicci ad un’altezza di circa 370 m s.l.m. all’interno di un parco naturale protetto. Dista circa 7 km dalla nostra sede. ( coordinate 43°45’74”N 11°11’23”E ). 

Attualmente il ripetitore è operativo solo in banda VHF ma successivamente verrà attivata una stazione ripetitrice in 70 cm digitale in D-Star e una connessione a 5 Ghz con la nostra sede.

La postazione che include il piccolo fabbricato ed il palo di sostegno sono di proprietà del Comune di Scandicci che ne ha permesso l’uso non solo per motivi puramente radioamatoriali ma principalmente, come già enunciato, per scopi di protezione civile.

 


CARATTERISTICHE DEL PONTE

Frequenza: 145.6125 MHz
Shift: -600 KHz
Subtono: 79,7 Hz
Coordinate di posizione:

43°45’74”N 11°11’23”E

 

Un ringraziamento particolare va ai soci che hanno partecipato in maniera attiva alla realizzazione del ponte radio:

IW5DPF Stefano, IK5ASN Dante, IW5BMS Maurizio, IK5QPW Eraldo, IZ5ILC Mario, IZ5MKA Aldo.

Prove di sintonia Prefetture

Il 25 giugno 2015 dalle 18,00, prima delle prove di sintonia nazionali HF tra le Prefetture, si sono svolte delle prove di collegamento V/UHF tra la Prefettura di Firenze, operata da Marco Ik5XVV, ed i vari COM della provincia di Firenze alle quali anche la nostra Sezione ha partecipato.

I nostri collegamenti sono risultati stabili e senza problemi di comprensibilità, anche se uno dei nostri apparati e relativo sistema di antenna hanno manifestato necessità di un intervento di manutenzione.

Le prove in sezione sono state operate da Mario IZ5ILC coadiuvato da Aldo IZ5MKA.

Eventi calamitosi, ARI, ARI-RE e Volontariato.

Cari Amici,

come avrete constatato anche di persona, i giorni scorsi hanno messo a dura prova il nostro territorio. Abbiamo avuto molte situazioni critiche con allagamenti, chiusure di strade, frane, popolazione evacuata dalle proprie case. Visto che in Toscana ancora NON ABBIAMO una struttura organizzata, ho cercato di svolgere al meglio il compito che mi e' stato assegnato cercando di tenere monitorate tutte le frequenza a me possibili, meteo, sito della Regione e l'utilissimo servizio messo a disposizione dalla Provincia di Firenze.
 
Grazie ad alcuni soci di Sezioni gia' impegnate nel VOLONTARIATO TOSCANO, abbiamo la possibilita' di ricevere l' allerta meteo ufficiale con la quale possiamo sensibilizzare le zone interessate. Il fine settimana, ad iniziare da giovedi sera fino a venerdi nelle prime ore,  ho seguito la situazione d' Elsa a Castelfiorentino e dintorni con allagamenti ; i problemi del Bisenzio e dell'Ombrone; l' Arno sorvegliato speciale che, nell'Empolese ha creato problemi ed apprensione dove sfocia l'Orme ed altri affluenti.
 
Se non bastasse, poco piu' a valle, ho potuto constatare di persona, sabato mattina, la forza distruttiva dell' Arno nel  bacino Roffia che, per pura fatalita', e' riuscito a proteggere l'abitato di San Miniato Basso  da una devastante alluvione, anche per i paesi limitrofi. Ho potuto seguire, grazie al ripetitore RU9a gestito dalla Sezione di Vinci, tutti questi brutti momenti con le voci preoccupate, allarmate ed impaurite dei NOSTRI AMICI ……NOSTRI AMICI !!!!
 
Tutto questo  e'  ARI-RE.
 
Anche io cercavo FT5ZM ma potevo aspettare, i nostri amici NO!!! Mi sono reso conto che erano tanti in ascolto, in giro con l'auto, pronti,…..  ma quasi fosse una vergogna ammetterlo. 
 
Questo e' ARI-RE !  
 
Solo in questi momenti si riesce a suscitare interesse sull'argomento tra i nostri soci…. girate queste poche righe ad amici e conoscenti, diffondete, basta un po di buona volonta'.
 
73, de IW5DPF Stefano
ARI-RE  TOSCANA

Per completare l'attività svolta dai radioamatori ARI della Toscana nei giorni passati, Ti comunico anche che siamo stati impegnati presso il COI del comune di Ponsacco dove è avvenuto lo straripamento del Fiume Era.  Anche presso il COI del Comune di Pontedera eravamo presenti e monitoravamo il fiume Arno anche con la nostra Telecamera attiva h24. Dalla zona di Peccioli le informazioni venivano gestite dal collega IZ5IOO che usufruendo dei ponti R4 e RU2 della nostra Sezione venivano diramati gli aggiornamenti sul livello del fiume.

Credo che sia stato fatto un buon lavoro.

Credo sia il caso di dare queste informazioni alla autorita Regionali.

Ciao.

IZ5WSE

Progetto SDT – Seminario di Fidenza

Certezze scientifiche, miti da sfatare e prospettive future

Sabato 23 Marzo 2013 -Ore 9:30
Fidenza (PR) – Sala Civica – Via Mazzini , 3

Relazione a cura di:
Dott. Adriano Nardi – Ricercatore I.N.G.V. ( Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia )

Con la partecipazione di :
Fulvia Bacchi Modena – Assessore alla Protezione Civile – Comune di Fidenza
Cristiano Cornini – Presidente Sezione A.R.I. Fidenza
Riccardo Rossi – Friuli Experimental Seismic Network – Pozzuolo del Friuli (UD)
Cristiano Ceccato – Coordinatore Servizio Protezione Civile Unione Terre Verdiane

 

Programma della manifestazione:
Ore 9:30

  • apertura al pubblico ed arrivo di alcune classi degli Istituti Superiori.
  • Introduzione e saluti autorità.
  • Relazione a cura del Dott. Adriano Nardi sulle tematiche legate allo studio dei precursori sismici.

Ore 12:00

  • inizio riunione tecnica dei gestori delle stazioni di
  • rilevamento aderenti al progetto “Segnali dalla Terra”.

Ore 13:00

  • pausa pranzo.

Ore 14:30

  • ripresa lavori riunione tecnica.

Ore 17:30

  • conclusione

AprSVW – APRS tracker, viewer & messenger by IK3SVW

aprsSVW by ARI ScandicciIl progetto originale di IK3SVW, che ringraziamo per la collaborazione prestataci, è stato rielaborato da Maurizio IW5BMS, Paolo IW5BLT e Giovanni I5YDO.

Si tratta di un modem programmato in grado di gestire il traffico APRS standard e relativa messaggistica, comprensivo di GPS entrocontenuto, con display a 4 righe per 20 caratteri. Facilmente interfacciabile, completa qualunque tipo di apparecchio radio (veicolare, portatile o fisso) aggiungendo le funzionalità APRS. Le dimensioni tascabili e l'alimentazione anche a batteria (4 pile stilo) lo rendono un accessorio versatile dall'indubbia utilità.

Il progetto, destinato ai Soci che hanno sottoscritto la richiesta in Sezione, è stato organizzato in kit di montaggio completi di scatola esterna a costi contenuti.

Il successo è stato tanto inatteso quanto gradito: non resta disponibile più nessun kit. 

Nell'immagine si vede il lavoro finito da Renzo I5CWE, che ha interfacciato il palmare della Kenwood TH-79E con l'AprsSVW ed il tutto in una valigetta stagna di ridotte dimensioni. Un lavoro veramente da condizioni "d'emergenza"!!! In questa foto si vede anche lì'opzione dello schermo LCD diviso fra pacchetti in entrata (le prime 2 righe) e posizione della stazione rilevata dal GPS (seconde 2 righe del pannello LCD).

All'inizio del 2013 saranno organizzate alcune serate a tema per avvicinare i Soci a questa attività, con concetti di base non solo per l'utilizzo dell'AprsSVW ma anche riguardo al protocollo AX25 e APRS, al sistema APRS-IS, ai software disponibili per questa attività e le funzionalità più recenti per la gestione della messaggistica quali i gateway per internet e-mail ed il sistema Winlink2000.  

Restate collegati!!!

 

73 de Leo IZ5FSA

I Meeting ARI-RE

Un caro saluto a tutti,
ai presenti e soprattutto agli assenti.

Credo che non fosse passato immediatamente il messaggio di innovazione, portato dai nostri rappresentanti Nazionali, con il quale si e’ capito IL FORTE SEGNO DI CAMBIAMENTO ED INNOVAZIONE della nostra Associazione nel settore delle radiocomunicazioni di emergenza.

Con lo svolgimento della discussione si e’ capito che, nella riunione fiume di giovedì e venerdì del Consiglio Direttivo Nazionale, era stata presa una decisione storica per cercare di risolvere tutte le difficoltà’ che il settore si trascina oramai da troppo tempo.

La fondazione di una nuova Associazione, interna o parallela all’ARI, ci permetterà’ di avere autonomia statutaria e legale che ci permetterà di rapportarci alla Pubblica Amministrazione alla pari di tutte le altre organizzazioni.

Spetta ai presenti, a tutti voi tirare le somme, dare un giudizio ma soprattutto iniziare a lavorare nei vostri gruppi, nelle Sezioni, nei rapporti con la P.A. di riferimento per portare avanti, da subito, il progetto esposto da Pino I8YGZ, Vice Presidente ARI e rafforzato da Sergio IK4BBF, membro della Commissione che deve sviluppare il nuovo regolamento ARI-RE.

Altre foto dell’evento scattate sempre da Roberto IK5FKA, sono visionabili a questo collegamento.

Non voglio celebrare nessuno, men che meno me stesso, ma ritengo che ieri sia stato davvero un bel momento per tutti.

Grazie di cuore a tutti.
Stefano IW5DPF